Menu Chiudi
Storia della parrocchia

Era il 5 ottobre del 1941 quando l’arcivescovo Ildefondo Schuster consacrava la nostra chiesa dedicandola alla B. V. Immacolata e S. Antonio.

Così si legge, infatti, nella lapide posta sopra la porta destra dell’ingresso:

D.O.M DEIPARAE IMMACULATAE ET S. ANTONIO PATAVINO PAROECIATEM AEDEM P. P. FRANCISCANUM CONVENTUALIUM STUDITIS CONDITAM HILDEPHONSUS CARD. ARCHIEPIS. DOMENICO BERTOLO O.F.M.CONV. PRAEPOSITO SEDENTE III NON. OCT. MCMXLI CONSECRAVIT

23 giugno 1927

La Provincia Patavina di S. Antonio acquista un appezzamento di terreno alla periferia di Milano (attuale Viale Corsica)

31 maggio 1928

E’ canonicamente costituita la comunità religiosa dei frati e si ufficializza il ritorno dei Frati Minori Conventuali a Milano, da dove erano partiti, a causa della soppressione napoleonica (1798)

17 giugno 1929

Nell’ampio salone del convento, attualmente adibito a uffici Parrocchiali, si celebra la prima s. Messa.

11 febbraio 1931

Posa della prima pietra della futura chiesa parrocchiale.

2 ottobre 1932

E’ costituita la parrocchia B. Vergine Immacolata e S. Antonio e affidata ai Frati Minori Conventuali.

15 agosto 1932

La Cripta della Chiesa è il nuovo luogo di preghiera della Comunità Parrocchiale.

Fine anno 1938

La chiesa è completata: mancano altari e pavimenti. Tuttavia il Ministro Provinciale il 25 settembre celebra la S. Messa su un tavolino provvisorio.

5 ottobre 1941

Consacrazione della Chiesa, con l’intervento del Card. Ildefonso Schuster.