Canti S. Messa ore 10.00

INGRESSO

Apri le tue braccia (22 libretto rosso)

Hai cercato la libertà lontano,
hai trovato la noia e le catene;
hai vagato senza via, solo, con la tua fame. Rit.

Apri le tue braccia,
corri incontro al Padre;
oggi la sua casa sarà in festa per te.

Se vorrai spezzare le catene
troverai la strada dell’amore;
la tua gioia canterai: questa è libertà. Rit.

I tuoi occhi ricercano l’azzurro;
c’è una casa che aspetta il tuo ritorno,
e la pace tornerà; questa è libertà. Rit.

SALMO

Gustate e vedete com’è buono il Signore

ALLELUIA

Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia.
Alleluia, alleluia, alleluia, alleluia.

Ed oggi ancora, mio Signore,
ascolterò la tua Parola
che mi guida nel cammino della vita.

DOPO IL VANGELO

Con Francesco viviamo il Vangelo (398 libretto bianco)

Con Francesco viviamo il Vangelo, alleluia!
Con Francesco viviamo il Vangelo, alleluia! (x2)

Lampada ai miei passi, luce per il mio cammino
La Tua Parola, Signore, riscaldi il mio cuor
come fuoco d’amore.

OFFERTORIO

Pane di vita nuova (210 libretto rosso)

Pane di vita nuova,
vero cibo dato agli uomini
nutrimento che sostiene il mondo,
dono splendido di grazia.
Tu sei sublime frutto
di quell’albero di vita
che Adamo non poté toccare:
ora è in Cristo a noi donato. Rit.

Pane della vita, Sangue di salvezza,
vero corpo, vera bevanda,
cibo di grazia per il mondo.

Sei l’Agnello immolato
nel cui sangue è la salvezza,
memoriale della vera pasqua
della nuova Alleanza.
Manna che nel deserto
nutri il popolo in cammino,
sei sostegno e forza nella prova
per la Chiesa in mezzo al mondo. Rit.

Vino che ci dà gioia,
che riscalda il nostro cuore,
sei per noi il prezioso frutto
della vigna del Signore.
Dalla vite ai tralci
scorre la vitale linfa
che ci dona la vita divina,
scorre il sangue dell’amore. Rit.

ALLO SPEZZARE DEL PANE

Come è grande la tua bontà
che conservi per chi ti teme.
E fai grandi cose per chi ha rifugio in te,
e fai grandi cose per chi ama solo te.

COMUNIONE

Vocazione (395 libretto rosso)

Era un giorno come tanti altri,
e quel giorno Lui passò.
Era un uomo come tutti gli altri,
e passando mi chiamò.
Come lo sapesse che il mio nome
era proprio quello,
come mai volesse proprio me
nella sua vita non lo so;
era un giorno come tanti altri
e quel giorno mi chiamò. Rit.

Tu Dio, che conosci il nome mio,
fa che, ascoltando la tua voce,
io ricordi dove porta la mia strada
nella vita, all’incontro con te.

Era un’alba triste e senza vita,
e qualcuno mi chiamò.
Era un uomo come tanti altri,
ma la voce, quella no.
Quante volte un uomo
con il nome giusto mi ha chiamato,
una volta sola l’ha sentito
pronunciare con amore;
era un uomo come nessun altro
e quel giorno mi chiamò. Rit.

CANTO FINALE

Resta qui con noi (377 libretto rosso)

Le ombre si distendono,
scende ormai la sera
e s’allontanano dietro i monti
i riflessi di un giorno che non finirà,
di un giorno che ora correrà sempre,
perché sappiamo che una nuova vita
da qui è partita e mai più si fermerà! Rit.

Resta qui con noi, il sole scende già,
resta qui con noi, Signore è sera ormai.
Resta qui con noi, il sole scende già,
se tu sei con noi, la notte non verrà.

S’allarga verso il mare il tuo cerchio d’onda
che il vento spingerà fino a quando giungerà
ai confini di ogni cuore,
alle porte dell’amore vero.
Come una fiamma che dove passa brucia,
così il tuo amore tutto il mondo invaderà. Rit.

Davanti a noi l’umanità lotta, soffre e spera
come una terra che nell’arsura
chiede l’acqua ad un cielo senza nuvole,
ma che sempre le può dare vita.
Con te saremo sorgente d’acqua pura,
con te fra noi il deserto fiorirà. Rit.

Buona domenica!