Guardaroba (Caritas)

Il gruppo, chiamato Caritas-Guardaroba, nasce prima del 2007, con la finalità di distribuire indumenti e alimenti ai bisognosi delle aree esterne alla parrocchia e pacco alimentare alle famiglie bisognose della parrocchia assistite dalla S. Vincenzo.

Prima del 2007 l’attività era gestita in modo piuttosto grossolano e senza controllo: gli indumenti si consegnavano con cadenza mensile, il servizio non era esteso alle zingare (a prescindere dal comportamento del singolo), uomini e donne avevano ingressi differenziati, agli uomini veniva offerta solo la colazione e alle donne solo il pacco viveri, il materiale era consegnato indiscriminatamente anche ai volontari della Parrocchia. La S. Vincenzo inoltre aveva un trattamento di favore (pacco più abbondante).

Oggi il servizio di guardaroba consiste ancora nella consegna di indumenti e alimenti due mattine la settimana dalle ore 8.30 alle 11.00:

  • Martedì per gli uomini
  • Giovedì per le donne

ma le regole di gestione sono state modificate.      

Gli indumenti si consegnano con cadenza bimensile, il servizio è esteso indifferentemente a tutti coloro che lo richiedono, fatto salvo il comportamento del singolo, uomini e donne hanno lo stesso trattamento (stesso ingresso, colazione e pacco viveri a tutti), il materiale non è più consegnato ai volontari della Parrocchia e i bisognosi della S. Vincenzo hanno lo stesso trattamento degli altri utenti. E’ stato introdotto l’uso del sistema informatico per la registrazione degli utenti e l’obbligo di presentare un documento di identità prima di accedere alla distribuzione. Anche per gli alimenti si è introdotto l’uso della registrazione informatica per la gestione del magazzino, almeno per i prodotti AGEA, come del resto richiesto dai responsabili del Banco Alimentare.     
Il gruppo è composto da 15 persone, di età compresa tra 50 e 80 anni, e da due “autisti” addetti al ritiro alimenti del Banco Alimentare.
Gli indumenti provengono dalla raccolta in parrocchia (campana gialla), mentre gli alimenti vengono dal Banco Alimentare.

Gli indumenti che vengono offerti non sempre sono puliti e in buono stato e pertanto siamo costretti a mandarli al macero. Sarebbe opportuno che chi ci consegna il materiale facesse attenzione a ciò che offre.

Quello di cui maggiormente abbiamo bisogno sono scarpe da uomo e intimo da uomo.

Per raccogliere fondi, una o due volte l’anno si organizza un mercatino con la vendita di abbigliamento, piante e dolciumi. Quanto ricavato viene utilizzato per l’acquisto di generi di prima necessità (saponette, fazzoletti, biancheria intima, rasoi usa e getta).

Gli unici “incontri” del gruppo sono quelli operativi, due volte la settimana, il martedì e il giovedì mattina. Alla fine della distribuzione, se necessario, si tengono riunioni per discutere problemi e impostare attività.

Ci potete trovare, nei giorni e negli orari di apertura, nel sotto chiesa, nelle aree a noi dedicate, con ingresso da via Kolbe 3.

 

 

 

Novità

TUTTI … AL BAGAGLIAIO DI NOVEGRO

Domenica 15 gennaio 2017 
Saremo a Novegro a proporre oggetti ed accessori vintage o comunque molto carini. Avremo come sempre anche capi di abbigliamento. Si tratta di materiale che i parrocchiani ci hanno portato con generosità, ma che difficilmente possono essere destinati ai bisognosi che ci vengono a trovare nella nostra sede. Il ricavato verrà utilizzato per l’acquisto di intimo ed indumenti, ad esempio giacconi, di cui siamo sempre carenti.

La vendita si terrà al coperto.

Speriamo che anche questa volta l’iniziativa abbia il successo delle precedenti edizioni.
Vi aspettiamo numerosi.

Contatti

Il responsabile e referente è:

Enzo          cell: 338-15.66.636
                   e-mail:  enzofoti45@tiscali.it

In alternativa si può contattare:

Roberto     cell: 340-57.74.412       
                    e-mail:  robypi051@libero.it