21 Marzo – Martedì

Signore, fa’ digiunare le nostre passioni,

la nostra fame di piacere, la nostra sete di ricchezza,

il possesso avido e l’azione violenta;

che nostro solo desiderio sia di piacere a Te in tutto.

 

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito santo. Amen

 

Egli perdona tutte le tue colpe,

guarisce tutte le tue infermità,

salva dalla fossa la tua vita,

ti circonda di bontà e misericordia. (Salmo 103)

 

Parola del Signore

Tuttavia, poiché insistevano nell’interrogarlo, si alzò e disse loro: «Chi di voi è senza peccato, getti per primo la pietra contro di lei». E, chinatosi di nuovo, scriveva per terra. Quelli, udito ciò, se ne andarono uno per uno, cominciando dai più anziani. Lo lasciarono solo, e la donna era là in mezzo. Allora Gesù si alzò e le disse: «Donna, dove sono? Nessuno ti ha condannata?». Ed ella rispose: «Nessuno, Signore». E Gesù disse: «Neanch’io ti condanno; va’ e d’ora in poi non peccare più».

(Gv 8, 7-11)

 

Preghiera

Donaci, o Dio Padre buono, di vedere il nostro peccato e di sperimentare il tuo perdono, di riconoscere le nostre colpe e di udire la tua voce che ci riconcilia con la vita e ci rimette sul cammino che tu spalanchi nuovamente davanti a noi. Amen

 

Padre nostro…

 

E’ questo il segreto delle mie gioie e delle mie sofferenze: l’Amore si è lasciato trovare.