15 Marzo – Mercoledì

Signore, fa’ digiunare il nostro orgoglio,

tutte le nostre pretese, le nostre rivendicazioni, rendendoci più umili e infondendo in noi

come unica ambizione, quella di servirTi.

 

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito santo. Amen

 

“Sei tu che hai creato le mie viscere

E mi hai tessuto nel ventre di mia madre” (Salmo 138)

 

Parola del Signore

Disse ancora: «Un uomo aveva due figli. Il più giovane dei due disse al padre: “Padre, dammi la parte di patrimonio che mi spetta”. Ed egli divise tra loro le sue sostanze. Pochi giorni dopo, il figlio più giovane, raccolte tutte le sue cose, partì per un paese lontano e là sperperò il suo patrimonio vivendo in modo dissoluto (Lc 15, 11-13).

 

Preghiera

Quante volte, Signore, forte della mia forza (che era la tua forza) e ricco delle mie ricchezze (che erano le tue ricchezze), me ne sono andato, ebbro di libertà, per sentieri di un paese lontano. Forse non ho vissuto “in modo dissoluto”, certo è che ho sprecato le tante cose di cui tu mi avevi arricchito. Signore mio Dio, abbi pietà di me.

 

Padre nostro…

 

Che io ti cerchi desiderandoti e ti desideri cercandoti.

Che io ti trovi amandoti e ti ami trovandoti.