13 Marzo – Lunedì

Signore, fa’ digiunare il nostro orgoglio,
tutte le nostre pretese, le nostre rivendicazioni, rendendoci più umili e infondendo in noi
come unica ambizione, quella di servirTi.

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito santo. Amen

“Signore, tu mi scruti e mi conosci,
tu sai quando seggo e quando mi alzo.
Penetri da lontano i miei pensieri,
ti sono note tutte le mie vie” (Salmo 138).

Parola del Signore
Si avvicinavano a lui tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui accoglie i peccatori e mangia con loro» (Lc 15, 1-2).

Preghiera
Signore dei pubblicani e dei peccatori. Signore dei poveri e degli ultimi. Signore dei reietti e dei falliti, vieni anche a casa mia. Vieni nel mio cuore, nella mia storia, fatta di buoni propositi e di tanti fallimenti; vieni, perché Tu “hai parole di vita eterna”, Tu sei il solo che sa tutto di me e non hai smesso un attimo solo di amarmi. Vieni. Amen

Padre nostro…

Se cerchi l’amore che ti eviti le ferite, cerca qualcos’altro, non cercare Dio.